Categories: Vangelo e santo del giorno

15 Maggio 2023 – Vangelo e commento di don Luigi Maria Epicoco

///Vangelo e commento di Don Luigi Maria Epicoco///

Dal Vangelo secondo Giovanni
Gv 15,26-16,4a

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:
«Quando verrà il Paràclito, che io vi manderò dal Padre, lo Spirito della verità che procede dal Padre, egli darà testimonianza di me; e anche voi date testimonianza, perché siete con me fin dal principio.
Vi ho detto queste cose perché non abbiate a scandalizzarvi. Vi scacceranno dalle sinagoghe; anzi, viene l’ora in cui chiunque vi ucciderà crederà di rendere culto a Dio. E faranno ciò, perché non hanno conosciuto né il Padre né me. Ma vi ho detto queste cose affinché, quando verrà la loro ora, ve ne ricordiate, perché io ve l’ho detto».

Parola del Signore.

**********

Commento al Vangelo Gv 15,26-16,4a

Uno dei compiti specifici dello Spirito è rendere testimonianza. Lo dice esplicitamente Gesù nel Vangelo di oggi:

“Quando verrà il Paràclito, che io vi manderò dal Padre, lo Spirito della verità che procede dal Padre, egli darà testimonianza di me; e anche voi date testimonianza, perché siete con me fin dal principio”.

Rendere testimonianza significa rendere vero, certo ciò che per sua natura appare ambiguo e dubbioso. Ad esempio potremmo sapere che Dio ci ama, ma esserne convinti è un’altra cosa. Cosa imprime certezza nel nostro cuore su ciò che sappiamo solo con la testa? Lo Spirito. Senza lo Spirito Santo il Vangelo resterebbe per noi solo una informazione bellissima, ma non qualcosa che cambia la vita. È grazie allo Spirito che noi siamo in grado di passare dalla testa al cuore.

La cosa interessante, però, è che Gesù dice che noi stessi diventeremo come lo Spirito, cioè aiuteremo il mondo a fare esperienza di una certezza che non può restare solo parola. La testimonianza cristiana, infatti, rende visibile il Vangelo mostrando che esso è talmente vero da essere diventato vita viva nella vita di qualcuno. Ma paradossalmente questa testimonianza avverrà nelle tribolazioni:

“Vi ho detto queste cose perché non abbiate a scandalizzarvi. Vi scacceranno dalle sinagoghe; anzi, viene l’ora in cui chiunque vi ucciderà crederà di rendere culto a Dio”.

È interessante che la verità di ciò che crediamo diventa visibile soprattutto quando la vita ci riserva cose difficili. È dal modo con cui affrontiamo i problemi e le avversità che si vede se ciò che crediamo è vero. Chi crede può anche soffrire, ma non perde la pace perché sa quanto è amato e a Chi appartiene realmente la sua vita.

______________________

Santo del giorno: San Simplicio, sacerdote